Il gusto dell’eccellenza: Gandino celebra “Il Galà dello Spinato"

Il Galà dello Spinato, irrinunciabile appuntamento che anticipa l’ormai prossimo raccolto e, soprattutto, l’eccellenza del Mais Spinato di Gandino®, è pronto a stupire con una nuova edizione.

Per quattro giorni, da giovedì 26 a sabato 29 settembre 2019, il centro storico di Gandino sarà ideale scenografia di una serie di incontri, spettacoli ed eventi che ruotano attorno alle specialità di alta cucina a base dell’antico mais che sin dai primi anni del ‘600 giunse in Val Gandino.

 

I valori della terra e quelli dell’Uomo

Il tema scelto quest’anno è semplice quanto articolato. “Coltivare con arte”, ricorda il senso di un progetto sostenibile divenuto negli anni paradigma virtuoso, ma anche l’eccezionale esposizione della “Deposizione di Cristo nel Sepolcro”, capolavoro di Giovan Battista Moroni conservato all’Accademia Carrara e riportato a Gandino sino al 13 ottobre, nel prestigioso Salone della Valle.

Non paia irriverente l’accostamento, ma siamo davvero davanti a due eccellenze incredibili, praticamente coeve, che fanno di Gandino, ora come allora, un centro di gravità di altissimo profilo.

Il progetto di valorizzazione del Mais Spinato di Gandino®ha mosso passi spediti ed incredibili in questi anni, profondamente legato al territorio e ad una sostenibilità concreta che unisce i valori della terra e quelli dell’Uomo. Per questo il Galà non può (e non vuole) ridursi ad una semplice Sagra oppure ad un velleitario appuntamento per iniziati: è un’occasione di ulteriore crescita e di dialogo, è l’opportunità per incontrare sapori ed umori, per scoprire una storia che il tempo prolunga e rafforza ad ogni istante, grazie ad ogni chicco.

La coltivazione segue metodi sostenibili ed il Mais Spinato di Gandino®è oggi tutelato come varietà agricola da conservazione ed i suoi semi sono conservarti nel Global Seed Vault, il deposito mondiale dei semi da salvare creato sotto i ghiacci delle isole Svalbard in Norvegia. Ad Expo Milano 2015 la Comunità del Mais Spinato di Gandino®ha rappresentato l’Italia al Cluster Cereali e Tuberi, di cui è stata partner scientifico. Dal 2016 il Mais Spinato di Gandino®accompagna, eccellenza fra le eccellenze, le degustazioni ufficiali di “Benvenuto Brunello” proposte dal Consorzio del Vino Brunello di Montalcino.

Un testimone per i giovani

Le pannocchie dai chicchi appuntiti sono un testimone preziose per le nuove generazioni, sono la risposta concreta e inimitabile alla globalizzazione di tecniche e comportamenti, all’omologazione dei consumi e dei social. Per questo il Galà vuole lanciare un messaggio forte alle nuove generazioni, attraverso le collaborazioni con gli studenti dell’Istituto Galli e dell’Istituto Alberghiero Sonzogni, con i giovani dei Talents legati all’Italian Music Academy di Fabrizio Frigeni, con l’impegno di solidarietà a favore della “Passione di Yara”, il contest di arte estemporanea ispirato al Moroni e, tanto per gradire, con le coreografie delle allieve della scuola Fuorididanza di Lidia Salvatoni.

In tavola e nell’aria ci sarà il profumo della polenta e della tradizione, raccontata da Gabriele la terza con il suo recital, ma anche la musica senza tempo dei Sifoi di Bottanuco e del Baghèt di Casnigo, le avventure dei burattini di Virginio Baccanelli, il ritmo del ballo latino e quello delle note di Vasco Rossi con il concerto tributo.

L’eccellenza del Mais Spinato sarà in tavola…ed in vetrina, con showcooking d’autore (fra gli altri il top chef Daniele Zennaro, Carlo Beltrami, vincitore di Bake Off Italia e Bobo Cerea dello stellato “Da Vittorio” di Brusaporto) e cucina vetrata a vista coordinata da Diego Fiori. Mai come in questo caso possiamo dire che “la qualità si vede e si sente”

.

Gandino e i gandinesi vi aspettano a braccia aperte, forti dell’appoggio di tanti sponsor che hanno creduto ancora una volta in un progetto che guarda al futuro con salde radici nei campi. Un impegno che, statene certi, sapremo… coltivare con arte.

Siate sin d’ora BENVENUTI!

il mais spinato di gandino
Copyright © E' vietata la riproduzione, anche parziale non autorizzata. - Comunità del Mais Spinato di Gandino - Via XX Settembre, 5 24024 Gandino (BG) - Codice Fiscale: 90034360165
Telefono: 335.5696783 e 338.5336162 E-mail: mais.spinato@gandino.it - info@lecinqueterredellavalgandino.it Privacy Policy - Sito Realizzato da: LOstudio